Tutor di comunità


Un corso per diventare tutor di comunità.
Cremit (Centro di Ricerca sull'Educazione ai Media all'Innovazione e alla Tecnologia – Università Cattolica del Sacro Cuore) con l’offerta formativa di questo MOOC si propone di tratteggiare una figura che intreccia le competenze di tre profili professionali: il media educator, l’animatore e il e-tutor,  colui che opera online e che è capace di gestire community in rete.
È una nuova figura professionale che conosce e si muove sul territorio di intervento, partecipa  alle logiche comunicative in presenza e online, media e trova gli strumenti più efficaci per intervenire sul campo, pensando alle necessità e alle caratteristiche dei contesti.

L’edizione del MOOC Tutor di comunità è finanziata da Pallium, un’operazione cofinanziata dall’Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dallo Stato Italiano, dalla Confederazione elvetica e dai Cantoni nell’ambito del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera.
A Pallium aderiscono in qualità di capofila, per l’Italia, la Cooperativa La Bitta, per la Svizzera, l’Hôpital du Valais e in qualità di partner ASL VCO, Fondazione Comunitaria del VCO ed Emisfera Società  Cooperativa.
Il progetto si propone di favorire l’accesso alle cure palliative al maggior numero possibile di pazienti, in particolare nelle aree periferiche, favorendone la permanenza a domicilio con tutti i benefici correlati. Pallium annovera tra le proprie attività anche un programma formativo di 4 moduli. Il primo modulo capitalizza l’esperienza di WelComeTech, riproponendone la formazione per diventare tutor di comunità, in modalità self-paced, ossia totalmente libera e autonoma da parte del corsista. 

Contenuti e finalità

Il MOOC si propone di offrire conoscenze teoriche e strumenti pratici per coloro che lavorano con gli anziani e le comunità. Un corso per operatori socio-sanitari, educatori, operatori sociali, volontari interessati a considerare le tecnologie non come ostacolo alla relazione, ma come “attivatori” della comunità o elemento di legame e ri-creazione delle connessioni tra persone, famiglie, quartieri, città.
Alla base di questa idea, troviamo il costrutto di tecnologie di comunità. Il testo di riferimento è l’omonimo libro del prof. Rivoltella (P. C. Rivoltella,  Tecnologie di comunità, ELS La Scuola, 2017) in cui colloca le tecnologie all’interno di processi relazionali positivi e capaci di favorire le competenze delle persone.

Iscrizioni 

Le iscrizioni al corso sono aperte fino al 15 maggio 2023. Il corso chiuderà il 31 maggio 2023, come previsto è necessario concludere le attività entro tale data per conseguire l'attestato (i corsi archiviati non rilasciato attestato).



Frequenza e Attestati

Frequenza
GRATUITO!

Categoria

Scienze Sociali

Ore di Formazione

25

Livello

Base

Modalità Corso

Autoapprendimento

Lingua

Italiano

Durata

6 Settimane

Tipologia

Online

Stato del Corso

Auto apprendimento

Avvio Iscrizioni

4 Sep 2022

Apertura Corso

19 Sep 2022

Chiusura Corso

31 May 2023

  • Riflettere sulle tecnologie intese come elemento di rilancio e ri-creazione dei legami comunitari.
  • Comprendere le questioni centrali per approntare strategie di intervento comunitario.

Nessun prerequisito.

Testo di riferimento: P. C. Rivoltella,  Tecnologie di comunità, ELS La Scuola, 2017.

Ogni modulo propone videolezioni tenute da docenti universitari, schede di approfondimento tematico, casi esemplificativi, link a risorse esterne, test di valutazione degli apprendimenti e una bibliografia per la consultazione personale.