Tecnica della rappresentazione audiovisiva


Come ogni lingua parlata e scritta, anche il linguaggio audiovisivo ha le sue regole. Ha una grammatica, fatta di piani, di campi e di movimenti di macchina; ha una sua sintassi, regolata dal montaggio; presenta una serie di scelte stilistiche, alcune delle quali pertengono alla curiosa – e complicata – relazione che la rappresentazione ha con la realtà che registra e riproduce.Questo corso si pone l’obiettivo di mostrare alcune possibili linee di lettura e di analisi dei diversi comunicati audiovisivi, che partono sempre dal dato tecnico.Questo è l’elenco dei principali argomenti trattati: la suddivisione tra media riprovisivi e media audiovisivi; i limiti di campo; i piani e i campi di una inquadratura; i fuoricampo; i movimenti di macchina; didascalie e suoni diegetici ed extradiegetici; definizione di comunicato audiovisivo; i formati e i supporti; l’aspect ratio e la composizione di una inquadratura tra equilibrio e dinamismo; il mondo analogico e quello digitale; il montaggio non lineare: dall'inquadratura alla sequenza; le riprese in campo e controcampo e la ricostruzione della geografia dello spazio; i piani d'ascolto; gli obiettivi: grandangoli e teleobiettivi; la profondità di campo; l’esposizione, il controluce e il bilanciamento del bianco; la dominante calda e la dominante fredda; la riproduzione del tempo nella rappresentazione audiovisiva: circolare, lineare, frammentato; la ripresa documentaria; la definizione di cinema patico: horror, hard-core, propaganda; l’ibridazione tra i generi, la transmedialità, il flusso audiovisivo in televisione e sul web.Ogni argomento verrà accompagnato da una adeguata presenza di esempi di sequenze estratte da film, videoclip, commercial pubblicitari, servizi giornalistici televisivi, fotografie, fumetti.


Frequenza e Attestati

Frequenza
GRATUITO!
Attestato di Partecipazione
GRATUITO!

Categoria

Scienze Umane

Ore di Formazione

14

Livello

Base

Modalità Corso

Tutoraggio

Lingua

Italiano

Durata

4 Settimane

Tipologia

Online

Stato del Corso

Tutoraggio Soft

Avvio Iscrizioni

21 Jun 2018

Apertura Corso

6 Jul 2018

Inizio Tutoraggio

6 Jul 2018

Fine Tutoraggio

10 Oct 2018

Tutoraggio Soft

11 Oct 2018

Chiusura Corso

Non impostato

I partecipanti al termine del corso sapranno analizzare criticamente ogni tipo di comunicato audiovisivo, prescindendo dal medium con il quale viene distribuito ed erogato al pubblico.
Partendo dagli elementi tecnici che contraddistinguono una sequenza, sarà possibile determinare e successivamente indicare le caratteristiche peculiari di ogni rappresentazione audiovisiva, di ambito cinematografico, televisivo o realizzata per il web. 

Il MOOC consentirà di acquisire, inoltre, la conoscenza dei principali strumenti di rappresentazione audiovisiva, formati e supporti analogici e digitali, veicolati attraverso tutti i media audiovisivi.

Non sono richiesti prerequisiti specifici.

È opportuno avere una certa familiarità con il cinema, le serie televisive, la fotografia e i fumetti.

- Alessandro De Filippo, Ombre (pp. 44-131): https://www.academia.edu/3190296/ombre
- Alessandro De Filippo, Videomaking (pp. 9-88): https://www.academia.edu/3219821/videomaking
Il corso sarà erogato tramite lezioni on line. I macro-argomenti trattati saranno a loro volta suddivisi in sotto-argomenti che verranno esposti tramite singole videolezioni. All’interno delle lezioni sono presenti numerosi esempi di sequenze, che vengono analizzate inquadratura per inquadratura 

È possibile ottenere l'Attestato di partecipazione e il Badge completando le attività previste nel corso e superando con esito positivo le prove di valutazione previste nel corso.