Le forme e i linguaggi del web

Questo Corso è parte del

Pathway in Theories and Technique of New Media


Il Mooc è dedicato ad approfondire i differenti linguaggi del Web ed è articolato in cinque parti. L’obiettivo è quello di chiarire e spiegare la transizione, ormai avanzata, dalla comunicazione dei Mass Media a quella dei nuovi media. Dopo un approfondimento dedicato alle teorie e alle pratiche dell’ipertesto (nella prima parte), si passa ad analizzare il linguaggio specifico dei nuovi media. In particolare viene approfondita la teoria della “rimediazione” di Bolter e Grusin per descrivere l’estetica e la retorica dei nuovi media (parte seconda). La parte terza e quarta sono dedicate al tema della progettazione e degli ipermedia e si occupano di chiarire i principi di ergonomia cognitiva – le teorie di Mayer sul Multimedia learning – e di usabilità e infografica che possono rendere efficace la fruizione dei nuovi media. L’ultima parte del Mooc è dedicata ad analizzare le caratteristiche dell’utenza dei nuovi media che oggi è rappresentata per lo più da “immigranti digitali”, ma che in un prossimo futuro avrà caratteristiche molto differenti da momento che sarà costituita da “nativi digitali”.

Frequenza e Attestati

Frequenza
GRATUITO!
Attestato di Partecipazione
GRATUITO!

Categoria

Scienze Sociali

Ore di Formazione

24

Livello

Base

Modalità Corso

Tutoraggio

Lingua

Italiano

Durata

6 Settimane

Tipologia

Online

Stato del Corso

Tutoraggio Soft

Avvio Iscrizioni

10 Jun 2017

Apertura Corso

25 Jun 2017

Inizio Tutoraggio

25 Jun 2017

Fine Tutoraggio

31 Jul 2017

Tutoraggio Soft

1 Aug 2017

Chiusura Corso

Non impostato

  • comprendere cosa significa la transizione dai mass media ai media digitali nell'universo della comunicazione; 
  • analizzare i principali linguaggi dei nuovi media, in particolare quelli che rendono possibili la progettazione di prodotti ipermediali per il Web; 
  • comprendere il contributo che discipline quali, l'ergonomia cognitiva, l'infografica e l'information design possono dare nella decodifica e nella progettazione di prodotti multimediali; 
  • decodificare e comprendere in maniera critica il linguaggio dei nuovi media digitali.

La frequenza del corso richiede le competenze base di tipo informatico: navigazione in siti web, download e upload di documenti, capacità di partecipare attivamente ad un forum, e interagire on line con il docente.

Libri di testo

  1. P. Ferri, S. Mizzella, F. Scenini, I nuovi Media e il Web 2.0, Guerini, Milano, 2009. 
  2. P. Wallace, Psicologia di Internet (seconda edizione aggiornata), Raffaello Cortina Editore, Milano, 2017.

Letture

  • Scott, M. D., Le nuove regole marketing. Come usare social media, video online, app mobile, blog, comunicati stampa e marketing virale per raggiungere i clienti, Hoepli, Milano, 2013.
  • L. Manovich, Il linguaggio dei nuovi media, Olivares, 2002.
  • Alberto Cario, L’arte funzionale, Pearson, 2013.
  • A. Pentland, Fisica Sociale. Come di propagano le buone idee, 2016.

Il corso è articolato in cinque parti. Ogni parte contiene i video relativi alle tematiche trattate, materiali di approfondimento sia testuali che video, una bibliografia e un forum di discussione. Il modulo è chiuso da un test di autovalutazione degli apprendimenti.
Verifica la tua comprensione e il livello di acquisizione dei concetti affrontati, completando il test di fine corso. 

Per poter accedere al test è necessario aver prima completato la fruizione di tutti i contenuti proposte: videolezioni, materiali di approfondimento e lettura bibliografia di riferimento. 

È possibile ritentare il quiz fino ad un massimo di 5 volte, il sistema registrerà il migliore tra i tuoi tentativi. Il test si considera superato se il partecipante risponde correttamente al 75% delle domande in totale. 

Al termine del corso, se avrai superato il test, potrai ottenere l'Attestato di Partecipazione.


PAOLO MARIA FERRI

PAOLO MARIA FERRI

Dipartimento di scienze umane per la formazione "Riccardo Massa"