Introduzione alla storia delle attività sportive


Ogni società, fin dalle più antiche, ha selezionato specifici movimenti trasformandoli in gioco e, in particolare, in gioco sportivo. Lo stesso gesto atletico (per esempio, lanciare un disco) ha una valenza diversa se svolto da un atleta Greco del V secolo avanti Cristo a Olimpia o un atleta bielorusso alle Olimpiadi di Londra 2012. All'interno del corso si presenta, pertanto, un percorso di significati attributi al movimento nelle diverse culture succedutesi nel tempo, con particolare attenzione al mondo occidentale. Si prevede l’esame del profilo storico dell’attività motoria e della pratica sportiva dalle origini ai nostri giorni, anche mediante l’analisi di testi e documenti. I contenuti del corso possono essere così organizzati secondo un facile criterio cronologico: 1. Attività motoria e pratica sportiva nell’antichità (la pratica motoria ritualizzata, l’attività motoria e la pratica sportiva nelle antiche civiltà extraeuropee, nelle civiltà del vicino Oriente antico, nelle civiltà del Mediterraneo, nell’antica Grecia); 2. Attività motoria e pratica sportiva dal medioevo all’età moderna (l’attività motoria e la pratica sportiva nell’antica Roma, all’avvento del Cristianesimo, nell’Occidente medievale, nell’età umanistica e rinascimentale, nel secolo della rivoluzione scientifica); 3. Attività motoria e pratica sportiva nei secoli XVIII e XIX (l’attività motoria e pratica sportiva nel Settecento, la nascita dell’educazione fisica moderna con Ludwig Friedrich Jahn e Per Henryk Ling, l’attività motoria e pratica sportiva nell’Europa dell’Ottocento); 4. La nascita dello sport moderno e la rinascita delle Olimpiadi (la figura di Pierre de Coubertin e la nascita delle moderne Olimpiadi, le Olimpiadi moderne da Atene 1896 e Berlino 1936); 5. Le Olimpiadi del secondo dopoguerra: dalla ricostruzione ai boicottaggi (le Olimpiadi moderne da Londra 1948 a Los Angeles 1984); 6. Le Olimpiadi della contemporaneità: verso il futuro (le Olimpiadi moderne da Seul 1988 ad Atlanta 1996 a Londra 2012, riflessioni conclusive sulla storia delle attività sportive).

Frequenza e Attestati

Frequenza
GRATUITO!
Attestato di Partecipazione
GRATUITO!

Categoria

Scienze Umane

Ore di Formazione

16

Livello

Base

Modalità Corso

Autoapprendimento

Lingua

Italiano

Durata

6 Settimane

Tipologia

Online

Stato del Corso

Auto apprendimento

Avvio Iscrizioni

4 Apr 2017

Apertura Corso

21 Apr 2017

Chiusura Corso

Non impostato
  • conoscere i significati attribuiti al gioco sportivo nelle diverse società illustrate;
  • conoscere i principali elementi descrittivi del gioco sportivo nelle diverse società illustrate;
  • operare confronti tra le attività sportive del passato e quelle dell’età moderna e contemporanea.
Non sono richiesti particolari prerequisiti. È chiaro, però, che una conoscenza delle vicende storiche dell’umanità dalle origini ai nostri giorni aiuta a collocare meglio le conoscenze specialistiche di storia delle attività sportive.
  • BARBIERI N. S., Dalla ginnastica antica allo sport contemporaneo. Lineamenti di storia dell’educazione fisica e sportiva, Padova, CLEUP, 2002. 
  • BARBIERI N. S. (a cura di) Dal cacciatore neolitico al cavaliere templare. Autori e testi nella storia dell’educazione fisica e dei giochi sportivi dagli albori dell’umanità al tardo medioevo, Padova, CLEUP, 2004. 
  • BARBIERI N. S., Mens sana in corpore sano. Ricerche sulla storia dell’educazione fisica e dello sport (2033-2013), Padova, CLEUP, 2013.
Il corso è strutturato in videolezioni, alternate a test di autovalutazione ed esercitazioni (ricerche individuali sugli argomenti affrontati). Ci si aspetta che le attività di ricerca individuali prendano lo spunto dalle videolezioni.
Per completare il corso, scaricare l’attestato di partecipazione e ottenere l'open badge, lo studente dovrà superare con successo le prove di valutazione e le esercitazioni presenti nel corso relative all'attività motoria e alla pratica sportiva dalle origini ai giorni nostri.

NICOLA S. BARBIERI

NICOLA S. BARBIERI

Educazione e Scienze Umane