Languages and cultures of the Mediterranean and the Balkans: an introduction


This training activity, designed in a multilingual, multidisciplinary and multicultural perspective, aims to offer an initial presentation of some of the languages, cultures and literatures taught at the University Ca' Foscari of Venice. 

Starting from Catalonia one moves to the Balkans through Romania, Serbia, Croatia, Bulgaria, Albania and Greece in a virtual voyage that will reveal their languages, cultures and societies. 

Each country will be considered in the uniqueness of its history, its tradition and its identity. The countries we present are different because of their different origin, but the dominant cultural trends in each of them are important for the entire European and Western context. 

The course has six sections dedicated respectively to the language and culture of Catalonia, Romania, Greece, Albania, Bulgaria and Serbia-Croatia.


Lingue e culture del Mediterraneo e dei Balcani: un’introduzione

Il corso offre a tutti gli interessati un assaggio di alcune delle lingue che si studiano all’Università Ca’ Foscari. Le sei lingue proposte, scelte per rispecchiare la diversità dell’offerta formativa dell’ateneo veneziano sono, nell’ordine della presentazione all’interno del corso: il catalano (sezione I), il romeno (sezione II), il greco (sezione III), l’albanese (sezione IV), il bulgaro (sezione V) e il serbo-croato (sezione VI). Sono tutte lingue europee ma di origine diversa, da lingue neolatine, a lingue slave, a lingue indipendenti. 

  • conoscere e comprendere i tratti di base di alcune lingue europee (catalano, romeno, greco, albanese, bulgaro e serbo-croato) attraverso lo studio dei paesi, delle loro storie e della loro cultura;
  • acquisire una maggiore consapevolezza interculturale in generale e, in particolare, una migliore comprensione e una maggiore conoscenza delle aree geografiche interessate.

La motivazione personale è l'unico requisito richiesto.

Rivista Italiana di Studi Catalani. Edizioni dell’Orso, Alessandria.

Keith Hitchins, Romania storia e cultura, Beit 2015

C. Carpinato (et alii), Archaeobook: anche le pietre parlano, Milano 2016 (in corso di stampa)

Giuseppina Turano, Introduzione alla grammatica albanese, Alinea, Firenze 2004

Cavaletto-Petrova M., Bertoli-Simeonova M., Todorov S., Tonkin I. Dizionario bulgaro-italiano. EMAS 2010.

Grubac Allocco, G. (2010) Grammatica serba, Editore Ulrico Hoepli, Milano.

Il corso è articolato in 6 Sections che comprendono video-lezioni, forum di discussione e verifiche graduali dell’apprendimento.

L' Attestato di Partecipazione è rilasciato dopo aver visionato tutte le videolezioni e risposto correttamente ad almeno 7 domande su 10 di ciascun test (il test prevede due tentativi di risposta).
Lingua e cultura catalana

Proff. Enric Bou, Albert Morales, Patrizio Rigobon - Obiettivi: L’unità didattica, sollecitando lo spirito critico del discente, intende fornire alcune informazioni sulla cultura, la letteratura e la lingua catalane secondo una prospettiva insieme storica e sincronica, fornendo altresì gli strumenti che possano agevolare anche l’autoapprendimento, vista l’esiguità complessiva del tempo a disposizione per l’unità. Le tre parti della medesima trattano rispettivamente i fondamenti storici ed ideologici dell’identità culturale catalana, la sua lingua e la sua letteratura, in particolare dal sec. XIX alla contemporaneità. Attraverso le indicazioni bibliografiche e sitografiche lo studente, che avrà acquisito preliminarmente i contenuti di questa unità didattica, sarà in grado di muoversi più consapevolmente nell’itinerario di apprendimento disegnato dai docenti e dalle indicazioni da essi fornite nell’UD.


Lezioni

Introduzione alla storia e cultura catalana (13'12'')
L'idea di nazione in Catalogna, ieri ed oggi: lingua, cultura e storia (10'57'')
Breve introduzione alla lingua catalana (09'07'')
Situazione sociolinguistica della lingua catalana (09'57'')
La letteratura catalana: tradizione e modernità (08'55'')
Letteratura urbana: il caso di Barcellona (08'55'')
Lingua e cultura romena

Prof.ssa Maria Aurora Firta - Obiettivi: L’unità didattica mira ad avviare allo studio della lingua e cultura romena, attraverso informazioni sulla storia e sul lessico di questo idioma neolatino e attraverso riferimenti alla città di Bucarest, capitale della Romania.


Lezioni

Introduzione alla lingua romena (09'09'')
Diversità lessicale nella lingua romena (07'20'')
Prestiti francesi nella lingua romena (09'11'')
Bucarest: la Piccola Parigi dei Balcani (12'14'')
Lingua e cultura neogreca

Prof.sse Caterina Carpinato, Eugenia Liosatou - Obiettivi: Il corso intende presentare alcuni aspetti della lingua e della cultura della Grecia moderna, facendo qualche cenno alla storia millenaria della lingua greca e cercando di presentare le caratteristiche della lingua e della cultura greca moderna e contemporanea, osservando le connessioni (essenzialmente linguistiche) con il mondo antico e quelle culturali, religiose, politiche, commerciali, musicali che legano il Paese all’Europa dell’est e al Medio-oriente. La Grecia è culla della civiltà occidentale ma anche chiave necessaria per l’accesso alla comprensione dell’Europa orientale e balcanica e del mondo mediorientale e islamico con il quale la Grecia e i greci hanno condiviso secoli di storia.


Lezioni

Introduzione all’unità didattica (01'05'')
Introduzione alla lingua e cultura neogreca (08'03'')
Greco antico e greco moderno (05'55'')
Prestiti alloglotti nel greco: ragioni culturali e storiche (05'55'')
Atene tra ieri e oggi (15'18'')
Lingua e cultura albanese

Prof.sse Flora Koleci, Giuseppina Turano - Obiettivi: Scopo di questa unità didattica è far conoscere l’Albania sotto più dimensioni: da quella storica e culturale (con cenni alla complessa situazione religiosa e al suo prestigioso patrimonio culturale, protetto dall’Unesco) a quella linguistica (con cenni alla posizione della lingua albanese nel contesto balcanico ed indoeuropeo).


Lezioni

Introduzione alla lingua e cultura albanese (07'55'')
Albania: crocevia di culture e religioni (07'13'')
Città dell’Albania patrimonio dell’umanità (05'47'')
La struttura dell’albanese come lingua indoeuropea e balcanica (08'19'')
Lingua e cultura bulgara

Prof.sse Assia Assenova, Iliana Krapova - Obiettivi: Il corso presenta la Bulgaria attraverso diversi sguardi sulla sua storia, cultura, e lingua. Saranno trattati vari argomenti suddivisi in 4 lezioni per fornire un insieme di conoscenze che possano delineare l’importante ruolo che la Bulgaria, un paese all’incrocio fra Occidente e Oriente, ha avuto nella formazione della cultura europea. Sarà trattata anche la questione della lingua bulgara e dello slavo ecclesiastico come fondamento per l’elaborazione letteraria delle altre lingue slave che ne hanno adottato la scrittura. Il corso segue una metodologia multidisciplinare e può interessare non solo gli studenti di lingue ma anche studenti i cui interessi varino fra storia, antropologia, folklore, e culturologia.


Lezioni

Organizzazione del corso (01'24'')
Introduzione alla lingua e cultura bulgara (10'39'')
Storia della lingua bulgara (18'07'')
La Bulgaria attraverso i suoi personaggi più noti (15'38'')
Raccontare la Bulgaria (24'14'')
Lingua e cultura serba e croata

Prof.ssa Aleksandra Mladenovic - Obiettivi: L’unità si propone di mostrare come apprendere con facilità la lingua e la cultura serba e croata


Lezioni

Introduzione alla lingua e cultura serba e croata (24'14'')
Alfabeto e pronuncia (08'12'')
Come imparare il serbo e il croato senza difficoltà (14'15'')
Spazi linguistici del serbo e del croato (09'26'')
Modalità del Corso
Tutoraggio
Stato del Corso
Archiviato
Durata
6 settimane
Impegno
4 ore/settimana
Ore formazione
14
Categoria
Scienze Umane
Lingua
Italiano ‎(it)‎
Tipo
Online
Livello
Base
Avvio Iscrizioni
28 Gen 2018
Apertura Corso
12 Feb 2018
Inizo Tutoraggio
12 Feb 2018
Fine Tutoraggio
8 Apr 2018
Tutoraggio Soft
9 Apr 2018
Fine Iscrizioni
4 Mag 2018
Chiusura Corso
31 Mag 2018

Partecipazione e Attestati

Quota di iscrizione
GRATUITO!


Corsi collegati