The language of new media

Parte di

Percorso in Theories and Technique of New Media


The Mooc is devoted to deepening the different languages ​​of the Web and it is articulated into five parts. The goal is to clarify and explain the transition from Mass Media to New Media. 

After an in-depth study of Hypertext theory and practice (in the first part), the second part one goes through analyzing the specific language of the new media. In particular, Bolter and Grusin's "reemediation" theory is investigate in detail to describe the aesthetics and rhetoric of the new media. The third and fourth sections are devoted to the theme of the design of hypermedia and deal with the principles of cognitive ergonomics – Mayer's theories on Multimedia Learning – and usability and infographic. This theoretical framework can make the design of new media more effective. The last part of Mooc is devoted to analyzing the characteristics of the new media users, which today is mostly represented by "digital immigrants" but which in the near future will be mostly "digital natives” with their peculiar way to communicate and learn.


Le forme e i linguaggi del web

Il Mooc è dedicato ad approfondire i differenti linguaggi del Web ed è articolato in cinque parti. L’obiettivo è quello di chiarire e spiegare la transizione, ormai avanzata, dalla comunicazione dei Mass Media a quella dei nuovi media. Dopo un approfondimento dedicato alle teorie e alle pratiche dell’ipertesto (nella prima parte), si passa ad analizzare il linguaggio specifico dei nuovi media. In particolare viene approfondita la teoria della “rimediazione” di Bolter e Grusin per descrivere l’estetica e la retorica dei nuovi media (parte seconda). La parte terza e quarta sono dedicate al tema della progettazione e degli ipermedia e si occupano di chiarire i principi di ergonomia cognitiva – le teorie di Mayer sul Multimedia learning – e di usabilità e infografica che possono rendere efficace la fruizione dei nuovi media. L’ultima parte del Mooc è dedicata ad analizzare le caratteristiche dell’utenza dei nuovi media che oggi è rappresentata per lo più da “immigranti digitali”, ma che in un prossimo futuro avrà caratteristiche molto differenti da momento che sarà costituita da “nativi digitali”.

  • comprendere cosa significa la transizione dai mass media ai media digitali nell'universo della comunicazione; 
  • analizzare i principali linguaggi dei nuovi media, in particolare quelli che rendono possibili la progettazione di prodotti ipermediali per il Web; 
  • comprendere il contributo che discipline quali, l'ergonomia cognitiva, l'infografica e l'information design possono dare nella decodifica e nella progettazione di prodotti multimediali; 
  • decodificare e comprendere in maniera critica il linguaggio dei nuovi media digitali.

La frequenza del corso richiede le competenze base di tipo informatico: navigazione in siti web, download e upload di documenti, capacità di partecipare attivamente ad un forum, e interagire on line con il docente.

Libri di testo

  1. P. Ferri, S. Mizzella, F. Scenini, I nuovi Media e il Web 2.0, Guerini, Milano, 2009. 
  2. P. Wallace, Psicologia di Internet (seconda edizione aggiornata), Raffaello Cortina Editore, Milano, 2017.

Letture

  • Scott, M. D., Le nuove regole marketing. Come usare social media, video online, app mobile, blog, comunicati stampa e marketing virale per raggiungere i clienti, Hoepli, Milano, 2013.
  • L. Manovich, Il linguaggio dei nuovi media, Olivares, 2002.
  • Alberto Cario, L’arte funzionale, Pearson, 2013.
  • A. Pentland, Fisica Sociale. Come di propagano le buone idee, 2016.

Il corso è articolato in cinque parti. Ogni parte contiene i video relativi alle tematiche trattate, materiali di approfondimento sia testuali che video, una bibliografia e un forum di discussione. Il modulo è chiuso da un test di autovalutazione degli apprendimenti.

Verifica la tua comprensione e il livello di acquisizione dei concetti affrontati, completando il test di fine corso. Per poter accedere al test è necessario aver prima completato la fruizione di tutti i contenuti proposte: videolezioni, materiali di approfondimento e lettura bibliografia di riferimento. È possibile ritentare il quiz fino ad un massimo di 5 volte, il sistema registrerà il migliore tra i tuoi tentativi. Il test si considera superato se il partecipante risponde correttamente al 75% delle domande in totale. Al termine del corso, se avrai superato il test, potrai ottenere l'Attestato di Partecipazione.
Nascita dello spazio della scrittura digitale: gli ipertesti


Lezioni

Da Gutemberg al digitale e le caratteristiche essenziali degli spazi (07'17'')
Riscrivere il libro in codice binario (17'49'')
Come il digitale crea la nuova forma di comunicazione (10'10'')
Come nacque l'ipertesto (parte 1) (17'30'')
Come nacque l'ipertesto (parte 2) (17'22'')
La teoria dell'ipertesto di Landow: che cos'è l'ipertesto (07'36'')
La teoria dell'ipertesto di Landow: caratteristiche dell'ipertesto (06'47'')
Informatica e le teoria nella letteratura (06'04'')
Teoria della convergenza (11'21'')
Hypertex vs Linear Text: una storia degli ipertesti (07'38'')
New Media versus traditional Media (08'01'')
L'estetica degli ipertesti


Lezioni

Introduzione: come gli ipermedia "rimediano" la Galassia Gutemberg (07'17'')
Come gli ipermedia raccontano il mondo: la mimesis 1 (13'02'')
Come gli ipermedia raccontano il mondo: la mimesis 2 (12'54'')
Come gli ipermedia raccontano il mondo: la mimesis 3 (07'00'')
La mimesis degli ipermedia (10'56'')
Gli apriori dell'ipemedialità: immediatezza e ipermediatezza (07'23'')
Le caratteristiche dell'immediatezza (16'08'')
Le caratteristiche dell'ipermediatezza (14'24'')
Chi è l'autore dell'ipermedia (13'57'')
Il rafforzamento del ruolo del ruolo degli autori (11'41'')
Il team degli autori come creatori di mondi(07'24'')
Una possibile definizione teorica dell'autorialità digitale (07'17'')
Conclusioni teoriche provvisorie (09'49'')
The Machine is Us/ing Us (04'41'')
I linguaggi dei nuovi media. Dal Multimedia Learning all'Information Design


Lezioni

Introduzione: I nuovi media dalla teoria alla pratica (07'34'')
Le teorie di Lev Manovich (12'12'')
Il multimedia learning (05'37'')
Le teorie dell'ergonomia cognitiva (18'53'')
Il sovraccarico congnitivo nelle teorie di Mayer (07'12'')
Il principio del Multimedia Learning secondo Mayer (04'21'')
Il multimedia principle (08'22'')
I principi della coerenza spaziale e temporale (13'07'')
Il principio di coerenza (13'04'')
Il principo di modalità (05'06'')
Il principio di ridondanza (03'42'')
Il principio di personalizzazione (03'59'')
Lev Manovich's 5 Principles of New Media (02'29'')
How to optimize students' learning? Cognitive Theory of Multimedia Learning (05'27'')
Multimedia learning parte 1(08'49'')
Multimedia learning parte 2 (06'03'')
Infografica e principi di Web usability


Lezioni

Infografica e information design (14'59'')
Che cos'è l'infografica e la statistica visuale (11'27'')
Analisi di un'infografica (13'07'')
L'infografica 2.0 (08'38'')
L'interaction design (12'10'')
I gradi di interattività (15'04'')
Il Multimedia story telling (06'05'')
I nuovi stili di fruizione dei media digitali: “nativi digitali” e oltre


Lezioni

Chi sono i nativi digitali? (11'30'')
L'intelligenza digitale (08'11'')
I nativi digitali e la comunicazione (14'01'')
I nativi digitali crescono (10'16'')
Chi sono i nativi digitali - Introduzione (03'37'')
Chi sono i nativi digitali - Chi sono i Nativi digitali? (05'21'')
Chi sono i nativi digitali - Intelligenza digitale (04'51'')
Chi sono i nativi digitali - Immigranti digitali (05'46'')
Chi sono i nativi digitali - Nativi Digitali crescono (04'39'')
Modalità Corso
Tutoraggio
Stato del corso
Tutoraggio Soft
Durata
6 settimane
Impegno
8 ore/settimana
Ore formazione
24
Categoria
Scienze Sociali
Lingua
Italiano ‎(it)‎
Tipo
Online
Livello
Base
Avvio Iscrizioni
10 Giu 2017
Apertura Corso
25 Giu 2017
Inizio Tutoraggio
25 Giu 2017
Fine Tutoraggio
31 Lug 2017
Tutoraggio Soft
1 Ago 2017
Chiusura Corso
Non impostato

Partecipazione e Attestati

Quota di iscrizione
GRATUITO!
Attestato di Partecipazione
GRATUITO!


PAOLO MARIA FERRI

Dipartimento di scienze umane per la formazione "Riccardo Massa"

Corsi collegati